Home Comunicati Stampa BATTAGLIA (UNSA): P.A., ANTICIPO TFS AGLI STATALI, PILLOLA AVVELENATA DEL GOVERNO.
BATTAGLIA (UNSA): P.A., ANTICIPO TFS AGLI STATALI, PILLOLA AVVELENATA DEL GOVERNO.
Venerdì 18 Gennaio 2019 11:51

anticipo tfs pillola avvelenata

 

BATTAGLIA (UNSA): P.A., ANTICIPO TFS AGLI STATALI, PILLOLA AVVELENATA DEL GOVERNO.

Roma, 18.01.2019. Massimo Battaglia, Segretario Generale della Federazione Confsal-UNSA si chiede “Quale peccato originale deve scontare il mondo del lavoro pubblico per dover attendere sette mesi, e non tre come i privati, per accedere alla Quota 100?” e prosegue: “Finirà mai questo accanimento nei confronti dei lavoratori pubblici?”.

Prosegue Battaglia: “Sul TFS, anziché una soluzione definitiva, viene propinata una pillola avvelenata. Dalle notizie si apprende che per l’anticipo si tratterà di un prestito, fra l’altro molto parziale, sul quale il lavoratore comunque dovrà pagare parte degli interessi. Nulla cambia in merito alla rateizzazione, pertanto il dipendente sarà costretto ad attendere 2 o 3 anni per avere l’interezza del suo TFS”.

Conclude Battaglia: “Consideriamo questa soluzione un palliativo che mortifica i dipendenti pubblici. Contro queste mortificazioni, proposte e riproposte nel tempo, abbiamo promosso il nostro ricorso alla Corte costituzionale nella quale confidiamo affinché siano cancellate le inique norme sul differimento e la rateizzazione del TFS per i dipendenti pubblici.”

“Il nostro obiettivo è ridare dignità al lavoro pubblico durante l’attività lavorativa e anche quando si giunge al termine della carriera: il TFS è un diritto maturato con i propri puntuali versamenti contributivi e quindi deve essere erogato immediatamente nella sua interezza, senza differimenti e senza rateizzazioni e senza elemosine.”

Attachments:
FileDescrizioneFile size
Download this file (anticipo tfs, pillola avvelenata.pdf)anticipo tfs, pillola avvelenata.pdf 72 Kb
 
© 2010 Federazione Confsal-UNSA. Tutti i diritti riservati. -