Home dai Coordinamenti Unsa Difesa: Nota al Ministro Trenta sulla stagnazione della contrattazione integrativa

Unsa Difesa: Nota al Ministro Trenta sulla stagnazione della contrattazione integrativa

Roma, 7.05.2019
Al Ministro della Difesa
Dr.ssa Elisabetta Trenta

Egregio Ministro,
sono ormai trascorsi quasi 5 mesi dal congedo dell’ultimo direttore dalla Direzione
generale del personale civile dell’A.D., sede tuttora vacante.
Da allora, ci risulta siano state avviate le procedure ordinarie per il bando di interpello
rivolto ai dirigenti in possesso dei necessari requisiti di cui però, allo stato attuale,
ancora non se ne conosce l’esito, ovvero non si sa se e quando verrà nominato il nuovo
direttore.
Tale incresciosa situazione sta determinando il blocco di una serie di importanti
attività, anche di natura negoziale, finendo per condizionare pesantemente l’esigibilità dei
diritti da parte dei lavoratori coinvolti sanciti dalle norme vigenti e dal contratto collettivo
nazionale.
A causa di quella mancata nomina, pur in presenza di altre importanti questioni
rimaste tuttora in sospeso:
➢ non si è potuto avviare il confronto tra le parti per la definizione del Contratto collettivo
nazionale integrativo del quale, a suo tempo, le OO.SS. hanno prodotto e
consegnato all’amministrazione una bozza;
➢ non è stato possibile iniziare la trattativa sull’utilizzo del Fondo Risorse Decentrate
per il corrente anno;
➢ tarda la concreta applicazione di talune decisioni condivise tra le parti come, ad
esempio, la già concordata revisione del protocollo d’intesa sulla mobilità del personale.
Circa quest’ultimo tema, ovvero le procedure afferenti la mobilità volontaria interna
dei dipendenti civili, segnaliamo che a tutt’oggi, a fronte di poco più di 350 istanze di trasferimento
note, e a distanza di oltre due mesi dalla scadenza del bando (3 marzo scorso),
non è stata ancora pubblicata da parte della direzione generale la graduatoria provvisoria.
In proposito, riteniamo che il tempo fin qui trascorso sia stato più che congruo e,
quindi, riteniamo di poter a giusta ragione sollecitare l’immediata pubblicazione della
graduatoria in questione.
Abbiamo ritenuto necessario raggiungerla nell’occasione signora Ministro affinché in
ragione delle criticità poc’anzi evidenziate possa far tenere quanto prima possibile la nomina
del nuovo direttore generale del personale civile e favorire così l’avvio del confronto
tra le parti sugli argomenti rimessi a quel tavolo, sui quali, come noto, molto alte sono le
aspettative del personale della Difesa.
In attesa di cortese riscontro, con l’occasione rinnoviamo i più cordiali saluti,
Fp Cgil                    Cisl Fp                    Uil Pa                        Confsal Unsa
Francesco Quinti   Massimo Ferri      Sandro Colombi      Gianfranco Braconi

Franco Volpi

Nota Ministro Trenta