Home dalla Federazione PA: Battaglia: i diritti al contratto e alla carriera non sono barattabili...

PA: Battaglia: i diritti al contratto e alla carriera non sono barattabili con fumose promesse di memorandum o altre iniziative che hanno odore elettorale

«L’UNSA vuole una pubblica amministrazione moderna che passi attraverso il pieno rispetto dei lavoratori» dichiara il Segretario Generale della Federazione Confsal-UNSA Massimo Battaglia

«Il Governo pensi ad essere concreto e a difendere il salario reale col rinnovo del contratto scaduto da un anno, senza spostare l’attenzione su promesse vaghe» continua Battaglia

«Dobbiamo rinnovare la visione sul lavoro dipendente in cui i diritti vengono assicurati tanto al settore privato con i suoi costanti rinnovi contrattuali e le sue normative (ad esempio su malattia, Tfr, fino alla paternità) ma anche al settore pubblico, trattato da tempo come figlio di un dio minore»

Il Segretario Generale dichiara «Ci sono molte vertenze aperte nel pubblico impiego: da quella sul personale delle Agenzie Fiscali, all’ordinamento professionale, al pronto pagamento del Tfs/Tfr, fino ai rinnovi contrattuali. Su tutto questo il Consiglio Generale dell’UNSA dà pieno mandato al Segretario Generale di sollecitare importanti iniziative della Confsal per intervenire sul Governo e far sì che la quarta confederazione sindacale italiana sia parte attiva nel processo di cambiamento del paese»

Battaglia conclude «Se il Governo non aprirà il confronto sui temi su esposti, non escludiamo a breve una protesta anche con modalità eclatanti. Perché nessuno può pensare di escludere una rappresentanza importante del paese dal confronto democratico».

 

I DIRITTI NON SONO BARATTABILI CON PROMESSE FUMOSE