Home dalla Federazione Nota alle Amministrazioni del comparto Funzioni Centrali – coronavirus, immediata applicazione Decreto...

Nota alle Amministrazioni del comparto Funzioni Centrali – coronavirus, immediata applicazione Decreto Legge 16 marzo 2020

Prot. n. 42

Roma, 16.03.2020

 

A TUTTE LE AMMINISTRAZIONI

DEL COMPARTO

FUNZIONI CENTRALI

MINISTERI

AGENZIE FISCALI

ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI

AGENZIE

ORDINI PROFESSIONALI

PARCHI NAZIONALI

 

Oggetto: CORONAVIRUS – DECRETO LEGGE DEL 16 MARZO 2020

 

Si richiede a tutte le Amministrazioni del comparto di inviare immediate indicazioni operative interne, in modo che ogni datore di lavoro dia completa ed immediata applicazione dei precetti del Decreto Legge del 16 marzo 2020, che ha rafforzato le indicazioni peraltro chiare del Dpcm dell’11 marzo u.s., e per la precisione:

  • Ricorso immediato al lavoro agile come attività ordinaria (non eccezionale, non residuale, non sperimentale) della prestazione lavorativa
  • Organizzazione del lavoro volta a limitare al massimo la presenza di personale negli uffici e solo per assicurare l’esecuzione di attività indifferibili, ricorrendo a presidi secondo il metodo della rotazione dei lavoratori.
  • L’adozione del lavoro agile deve prescindere dalla sottoscrizione dagli accordi individuali. Si suggerisce al riguardo di seguire l’esempio di alcune virtuose amministrazioni che, vista l’esigenza primaria di evitare spostamenti fuori dal domicilio per non contrarre né diffondere il contagio, hanno specificato che i lavoratori possono essere adibiti in lavoro agile anche a mansioni diverse dall’attività ordinariamente svolta.

Nei casi ove non sia stato possibile ricorrere al lavoro agile, le amministrazioni potranno legittimamente esentare il personale dal servizio a causa dell’emergenza epidemiologica in corso, considerando tale periodo come servizio prestato a tutti gli effetti.

Nel sottolineare i profili penali per il datore di lavoro in caso di inadempienza delle norme di legge in vigore, questa O.S., come già ribadito, è pronta ad esperire azioni legali nei confronti di tutti quei datori di lavoro che colpevolmente limitano il ricorso al lavoro agile e non riducono al minimo indispensabile la presenza del personale negli uffici, esponendo così i lavoratori al rischio di contagio.

In attesa di riscontro, si porgono distinti saluti.

Il Segretario Generale

Massimo Battaglia

APPLICAZIONE DL 16 MARZO 2020 – A TUTTE LE AMMINISTRAZIONI DELLE FUNZIONI CENTRALI