Home dai Coordinamenti UNSA ISTRUZIONE: progressioni economiche anno 2021 e lavoro da remoto

UNSA ISTRUZIONE: progressioni economiche anno 2021 e lavoro da remoto

In data 22 ottobre u.s. si è svolta in via telematica la riunione tra l’Amministrazione del Ministero dell’Istruzione e le OO.SS. Per l’UNSA ha partecipato il componente di Segreteria Generale, Gian Maria Giovannetti.

 

Si segnala con soddisfazione la disponibilità manifestata dall’Amministrazione a realizzare percorsi di progressioni economiche nell’anno 2021, capaci di coinvolgere anche quei colleghi che non hanno realizzato i passaggi di fascia nelle procedure degli anni 2016-2018.

L’UNSA ha chiesto dati dettagliati sul personale in servizio, distinti per Ministero Istruzione e Ministero Università e Ricerca, visto che le progressioni saranno a carico dei rispettivi Fondi. Al riguardo l’Amministrazione ha chiarito che ci sarà a breve  un coinvolgimento del Ministero Università e Ricerca per realizzare in parallelo un accordo sulle progressioni.

Prossimamente, pertanto, saranno discussi stanziamenti, personale coinvolto, criteri selettivi, procedure.

La riunione poi è proseguita sul secondo punto all’ordine del giorno, quello relativo allo smart working. L’UNSA ha sottolineato la necessità di dare attuazione immediata a quanto previsto dai recenti DPCM del 13 e 18 ottobre e dal Decreto del Ministro della Pubblica Amministrazione del 19 ottobre, in merito all’adozione di tutte le misure organizzative necessarie per ampliare concretamente il ricorso al lavoro agile nei limiti delle possibilità operative, e di coinvolgere con speditezza anche le rappresentanze sindacali territoriali in ogni sede, poiché le risposte organizzative all’emergenza sanitaria rappresentano in ogni caso questioni che riguardano la salute e la sicurezza dei lavoratori.

È prevista una nuova riunione per il 28 ottobre dei cui esiti vi terremo aggiornati.

Cordiali saluti.

Il Segretario Generale

Massimo Battaglia

ISTRUZIONE – PROGRESSIONI ECONOMICHE 2021 E SMART WORKING